• Roberto Trevisani

Uno sguardo allo stato d'animo degli investitori


Si è appena concluso un anno particolarmente negativo per i mercati finanziari, non tanto per l’entità dei cali ma per il coinvolgimento di quasi tutte le forme di investimento con il risultato che oltre il 90% delle categorie di strumenti finanziari ha registrato perdite nel 2018. Come hanno reagito gli investitori? Se l'andamento dei mercati, specialmente azionari, in alcuni momenti da montagne russe potrebbe aver fatto girare la testa a qualcuno, uno stato di vera preoccupazione regna invece su chi, alla ricerca di rendimenti superiori allo zero virgola degli investimenti prudenti, si è fatto tentare dall’assumere rischi maggiori rispetto al passato.  Non possiamo tralasciare i nostalgici dei vecchi investimenti in obbligazioni e titoli di stato che oggi si trovano a dover tentare di digerire l'utilizzo dei fondi di investimento. La serenità apparente che davano i primi è stata sostituita dal disagio per i secondi, prevalentemente senza scadenza, senza un rendimento dichiarato in anticipo e per di più con la mal gradita caratteristica di avere un valore che cambia giornalmente.  Cosa si potrebbe fare?  Questi primi giorni dell’anno potrebbero essere l'opportunità di fare il punto della situazione dei vostri investimenti ripensando al motivo per cui sono stati acquistati e focalizzando l'attenzione sul livello del rischio: non fermatevi alle diciture basso, medio o alto ma cercate di capire le ricadute potenziali in caso di scenari fortemente avversi.  Se già ora, dopo piccole discese, vi sentite sofferenti potreste non essere in grado di mantenere la rotta con mercati in burrasca.  Come ci vestiamo? Un investimento potrebbe essere paragonato ad un vestito: può apparire molto bello nella vetrina del negozio, ma una volta indossato se non è della nostra taglia non ci farà sentire a nostro agio.  Mantenendo il paragone nel campo dell'abbigliamento, ogni vestito ha uno scopo e non rispettarlo può non essere una buona idea: proviamo ad immaginarci con una tuta da sci in spiaggia o con un costume da mare in montagna in pieno inverno. Qualcuno è sereno Coloro che stanno investendo per raggiungere degli obiettivi specifici, con un grado di rischio coerente e tollerato potranno non essere contenti dei risultati dello scorso anno ma avranno vissuto più serenamente i momenti di oscillazione dei mercati consapevoli delle scelte effettuate.  E voi come vi sentite?

Sede Operativa: Via Quarena 145 - Gavardo (BS) ITALY

|Sede Legale: Via Sconzane 33 - Vallio Terme (BS) |    P.I. 03604690986 | C.F. TRVRRT78S01B157P

e-mail: studio@robertotrevisani.com 

 

© 2016 by Anna Ferrara

per lo studio Roberto Trevisani